Italiano
Italiano
Linee pasta corta
Dati tecnici e dimensioni
Produzione
3000 Kg/h
Produzione
4000 Kg/h
Produzione
5000 Kg/h
Produzione
6000 Kg/h
Video
Punti di forza
  • Tecnologia di essiccazione innovativa (brevettata)
  • Sagoma del ciclone ed agitatore
  • PREMIX ®
  • BELTMIX® (nastro di stabilizzazione) o VUOTO TOTALE ® - tecnologia miscelazione
  • Vite di compressione
  • Architettura di costruzione avanzata
  • Ventilazione verticale essiccatore
  • PROGETTO NASTRO ESSICCATORE ®
  • Ventilazione orizzontale stabilizzazione separata
  • Risparmio energia termica
  • Manutenzione ridotta
  • Risparmio tempo di attivita' linea
  • Logistica
  • Sistema di supervisione sofisticato di facile impiego
Galleria fotografica
Vista laterale TCM
Particolare scarico TCM con vibratore
Particolare del rivestimento interno in alluminio e del tappeto metallico anodizzato carico di pasta
Tecnologia
La linea di essiccazione per pasta corta TCM 100 rappresenta l'apice dell'evoluzione tecnologica raggiunta nel campo della essiccazione di pasta corta. Il tempo ridottissimo di essiccazione attorno ai 100 minuti è ottenuto implementando una tecnologia oggetto di brevetto studiata e messa a punto da Fava negli ultimi anni.

Questa tecnologia permette di ottenere un prodotto finito di qualità uguale o superiore a quello ottenuto con le tecnologie tradizionali senza comunque stressare la pasta nelle fasi di incartamento ed essiccazione che rimangono molto simili a quelle classiche delle note linee TCM Eco-system prodotte dall'azienda. Restituisce generalmente una pasta più chiara a parità di prestazioni, in cottura comparabile se non superiore, meccanicamente resistente, più adatta ad essere confezionata con generazione di frammenti inferiore nel pacchetto.

Questa linea racchiude in un corpo unico l'essiccazione del prodotto ed è completata dal trabatto e dal raffreddatore. Il trabatto a tre piani sfrutta un sistema di oscillazione capace di assicurare un buon lancio del prodotto che mantiene la pasta perfettamente distaccata e facilmente attraversabile dall'aria. Dotato di batterie multiple il trabatto permette il raggiungimento delle temperature ottimali per preparare la pasta alla successiva fase di essiccazione e la struttura laterale dei cassetti vibranti resa ermetica da particolari diaframmi in teflon, assicura la tenuta ottimale dei piccoli formati con ventilazione ad alta pressione.

L'essiccatoio progettato totalmente con sistemi CAD tridimensionali è concepito con criteri costruttivi di razionalità e modularità. La potente ventilazione a batterie verticali unitamente al sistema a tapparelle metalliche fessurate permette di ottenere un trattamento efficace ed uniforme sulla pasta garantendo le condizioni termoigrometriche previste dal ciclo tecnologico. Sul fronte energetico dato che la macchina si presenta più piccola e non usa vapore, rispetto alle tecnologie tradizionali a parità di produzione il consumo risulta ridotto. Alla fine dell'essiccatoio il prodotto viene convogliato in un raffreddatore a nastro in rete sintetica.

L'aria raffreddata naturalmente o mediante batterie alimentate ad acqua fredda attraversa il prodotto secondo una logica di massimo rendimento che garantisce un equilibrato ed efficace raffreddamento della pasta che viene quindi restituita alla sezione di insilaggio in condizioni ottimali per essere confezionata. Il sofisticato sistema di controllo e gestione mediante supervisore si presenta semplice ed intuitivo e garantisce una naturale e sicura conduzione della linea in tutte le fasi del ciclo di produzione.

Il progetto di questa linea è nato in particolare per soddisfare esigenze di elevata produzione in spazi limitati in lunghezza, sfruttando al meglio l'altezza degli edifici.
© 2015-2017 FAVA S.p.A. impianti per pastifici - Partita IVA 01080700386